Napoligreencontest

L’appuntamento è per il 14 Gennaio al Fabric Hostel & Club, dove per le semifinali si sfideranno Varco27, Memory Remains e Stout. In questa fase gli scontri sono ad eliminazione diretta. Solo 2 saranno le band che al termine della serata avranno accesso alla finale!
A votare, una giuria popolare ed una giuria tecnica d’eccezione.
Start ore 22.30 – INGRESSO FREE

Varco27: l “VARCO” inteso come il passaggio attraverso il quale far passare l’energia e trasmettere la carica, ma anche come derivante del luogo in cui la band muove i primi passi, la sala prove “Varcabuio” di Varcaturo (Napoli), situata proprio al civico 27. Partendo dall’oggettiva difficoltà di oggi di emergere nel vortice dell’underground napoletano come band, i VARCO27 portano avanti un’idea: Il fulcro del loro pensiero è provare a trasmettere la stessa intensità musicale a chi ascolta, non solo attraverso un testo, ma cercando di creare sintonia mentale, un collegamento diretto con chi ascolta. I VARCO27 nascono nel 2013 dall’intenzione di quattro amici di condividere la loro passione per il rock. Il gruppo si sviluppa da un nucleo iniziale che vede Giuseppe Coppola alla batteria, Luca Chirichella al basso e Ilario Sanseverino alla voce. Dopo una serie di sostituzioni alla chitarra, a metà del 2013 entra a far parte della band Stefano Della Gatta, che completa la formazione. I quattro cominciano a proporre un repertorio di cover che spazia dai Rolling Stones, ai JET, i Clutch, passando per i Queens Of The Stone Age e gli Audioslave ed i Soundgarden, esibendosi in vari contesti ed eventi indipendenti. Ben presto la voglia di canalizzare l’energia e di sviluppare un proprio linguaggio musicale porta i quattro alla creazione del progetto VARCO27 ed alla realizzazione di pezzi inediti dalla chiara impronta Rock o meglio Alternative Rock. Attualmente I VARCO27 si stanno dedicando alla registrazione in studio di un nuovo EP…

Memory Remains: Tutto ebbe inizio in un freddo mese di Gennaio, anno 2010, quando Enzo Savino decise di creare un gruppo musicale in memoria di suo fratello Lello, scomparso prematuramente all’età di 21 anni. I Savino erano due fratelli molto legati, ed accomunati da una grande passione in comune, la Musica; e fu cosi che Enzo decise di imparare a suonare la chitarra ed avviare un progetto musicale dedicato alla memoria di Lello. Pertanto, nell’agosto del 2011 è nata la band “Memory Remains”, un nome dal significato eloquente. Negli ultimi mesi del 2011, i Memory avviarono una mini tournée che segnò l’inizio di un percorso di musica live, caratterizzato da varie esibizioni in diversi luoghi della Campania. Parallelamente all’attività “dal vivo”, la loro grande passione e dedizione consentì loro di centrare l’obiettivo di terminare ed incidere il loro primo mini – CD: il 30 Settembre 2012 uscì “Memory Remains”, un EP formato da cinque brani inediti, scritti ed arrangiati da Enzo Savino. Per la giovane band, un grande traguardo e, con enorme soddisfazione, un piccolo sogno che si avverava. Dopo qualche mese di pausa, ad inizio 2013 la band è tornata in sala prove e a suonare “live”, e, dopo vari cambi di formazione, fino ad arrivare a quella attuale, ha iniziato a scrivere nuovi brani, oltre che a riarrangiarne alcuni già esistenti, arricchendoli delle nuove To be continued …

Stout: Gli Stout nascono nel 2008 dall’intuizione del chitarrista Salvatore Di Natale, si aggiungono a lui Rosario Viola alla voce, Fabrizio Santoro alla batteria e Angelo Russolillo al basso.
L’intento è da subito quello di produrre un nuovo suono, un rock dalle radici molto estese poste nel passato e nel futuro, venature “eighties” e i suoni del nuovo millennio.
Nei testi, i fili che rilegano insieme le storie di questo viaggio spazio – temporale, le ossessioni del presente, la fuga, la TV, il viaggio, i videogames, le rivoluzioni.
Tutto questo è Stout!

Fabric Hostel & Club, via Bellucci Sessa 22, Portici
Start ore 22.30 – INGRESSO FREE

Share